5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi da insegnare al tuo cucciolo oggi

Stai pensando di adottare un cucciolo di Bulldog francese ma non sai come addestrarlo? Niente paura. Devi sapere che si tratta di una razza molto intelligente e che apprende facilmente, sarà necessario dunque seguire delle semplici regole e consigli per trarne vantaggio. Con 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi vedrai quanto sarà meno complicato del previsto e allo stesso tempo divertente. 

Avrai sicuramente sentito dire che una delle caratteristiche del Frenchie è la testardaggine, però a tutto c’è rimedio. Sarà sufficiente un po’ di pazienza e chiarezza, ma soprattutto una buona dose di ricompense. Inoltre, ti renderai facilmente conto che si tratta di una razza docile e che si adatta ad ogni tipo di situazione. Ma l’aspetto più bello è che va d’accordo con i bambini e con gli altri animali presenti in casa prima di lui. 

Per questo motivo, oggi andremo a vedere quali sono i “5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi” che ti aiuteranno a superare la fase dell’insegnamento, raggiungendo ottimi risultati. Tieni presente che, come l’addestramento di ogni razza di cane, non sarà tutto immediato. È necessario tempo e costanza, ma vedrai che una volta che il tuo cucciolo avrà imparato i comandi base sarà una bellissima convivenza. 

I Bulldog francesi

Bulldog francese e il suo istruttore - 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi

Se sei alla ricerca di un amico a quattro zampe a cui donare affetto, il consiglio è quello di adottare un Bulldog francese. La scelta di questa particolare razza è dovuta a numerose motivazioni: essi infatti sono molto docili e affettuosi, amichevoli, solari, divertenti e si adattano a qualsiasi stile di vita e spazio. Sono cani che si adeguano al piccolo appartamento di città così come la casa con giardino, ma soprattutto amano gli altri animali domestici, i bambini e anche la folla. 

Cercare di addomesticare un Bulldog francese però, può risultare non del tutto semplice a causa della loro risaputa testardaggine. Questa caratteristica è stata descritta in alcuni casi come “perversa”, risultando quasi come un totale rifiuto nel rispettare le regole. Ma non spaventarti da quanto appena detto: sarà sufficiente tanta pazienza e il giusto approccio per ottenere ottimi risultati e per garantire una convivenza serena e pacifica per entrambe le parti.

I 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi

Come accennato poc’anzi, addestrare un Bulldog francese non sarà semplice, ma di seguito proponiamo “5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi” per un giusto approccio.

Iniziare l’addestramento il prima possibile

Piccolo Bulldog

Questo primo punto è il più importante e riguarda le tempistiche. Si consiglia dunque di iniziare l’addestramento quando il cane è ancora cucciolo e appena lo si porta a casa, quindi nel luogo in cui crescerà da quel momento. Questo perché i “Bulldog francesi” sono molto analitici e intelligenti, ma soprattutto studiano e valutano attentamente l’ambiente che li circonda.

Inoltre, sono una razza che forma le varie abitudini in tempi molto brevi. Parlando di abitudini è bene far capire al proprio cucciolo dove dovrà andare a fare i propri bisogni, in modo che possa capire e studiare il territorio e per evitare spiacevoli situazioni. Ultima considerazione a tal proposito è la fermezza nel farti capire dove non può assolutamente fermarsi per i bisogni, come ad esempio in casa o su un tappeto, così facendo imparerà fin da subito dove sono i limiti da rispettare.

La sua cuccia

Bulldog francese seduto sul divano

Potrebbe sembrare banale e scontato, ma destinare una cuccia e un proprio spazio al Bulldog francese è un’ottima cosa. Infatti, come molte altre razze, il Frenchie necessita di uno spazio sicuro e protetto in cui potersi ritirare. La scelta della sua cuccia potrebbe partire da un modello un po’ più grande rispetto alla sua taglia, così che possa crescere e muoversi tranquillamente.

Il secondo passo è quello di mettere al suo interno qualche prelibatezza per attirarlo e di modo che possa esplorare la sua nuova casa. Quando gli si vuole insegnare che lì dovrà andare a dormire, dovrai mettere in conto di avere molta pazienza in quanto inizialmente il cucciolo piangerà e si lamenterà. Ed è proprio in questo momento che non bisogna arrendersi e mantenere la propria posizione; vedrai che in questo modo il piccolo si calmerà e imparerà che non potrà ottenere tutto ogni volta che piange.

Un aspetto molto importante in questa fase è far capire al proprio Frenchie che non dovrà fare i propri bisogni in quella zona, anche se potrebbe essere istintivo. Quindi è utile spiegare con chiarezza quale sia l’area per i bisogni e quella per dormire. Ovviamente, la cosa potrebbe essere più complicata se si tratta di un appartamento in cui gli spazi sono ridotti, ma niente paura.

Esistono dei tappetini studiati e realizzati appositamente per far si che il vostro cucciolo possa fare i bisogni li, senza dover necessariamente uscire. Anche se si tratta di una razza che vive tranquillamente in appartamento, ogni tanto bisognerebbe portarlo fuori in modo che si svaghi e che possa fare i propri bisogni all’aperto. Ma sappiamo benissimo che non sempre è una cosa fattibile, motivo per il quale esistono i tappetini igienici sopra citati. 

L’importanza delle ricompense verbali e fisiche

Cucciolo di bulldog sul prato con il suo padrone - 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi

Devi tenere presente che la ricompensa è un elemento fondamentale durante l’addestramento, e non solo. I Bulldog francesi rispondono molto bene ai comandi dietro a delle ricompense a loro gradite, come ad esempio giochi, qualche delizia alimentare o semplicemente con una dolce lode verbale. In questo modo si sentono appagati e soddisfatti di ciò che hanno fatto e della ricompensa. 

In questa fase si potrà inserire il comando “Potty” quando fa i suoi bisogni nel posto corretto, detto con decisione, ma con tono positivo e andrà a significare che ha fatto la cosa giusta. Ovviamente, successivamente ci sarà una buona ricompensa. 

Se dovesse succedere un incidente in casa, su un tappeto o divano non è consigliato arrabbiarsi e sgridarlo con veemenza, sarà sufficiente fargli capire che ha fatto qualcosa di sbagliato e ripulire immediatamente. L’obiettivo è quello di fare perdere ogni odore in quel luogo per far si che il cucciolo non lo associ alla zona “bagno”.

L’addestramento di Bulldog francesi come brevi lezioni

Notebbok, Occhiali e Bulldog francese

È vero, ciò che stai leggendo può sembrare più difficile e impegnativo di quanto lo sia veramente. La cosa importante è avere pazienza e costanza e vedrai che otterrai degli ottimi risultati, che saranno di beneficio per entrambi. Non dovrai utilizzare numerosi comandi e parole per farti obbedire, ma ne basteranno davvero pochi tra cui Potty, Sit, Stop, Down, Come, Stay e Quiet. Come puoi notare si tratta di parole semplici, chiare e facilmente capibili dal tuo Frenchie. 

Affinché il Bulldog francese impari correttamente i segnali, dovrai adottare sempre la stessa tecnica e procedura: inizialmente dovrai dire il comando in modo calmo, passare poi ad una voce alta e chiara unita ad una guida fisica su cosa dovrà fare il cucciolo per obbedire. 

Infine, è risaputo che i Bulldog francesi non hanno molta attenzione e pazienza, quindi dovrai limitare le lezioni a brevi periodi (5 minuti) e riprenderli in altri momenti della giornata soprattutto quando è riposato e sazio. 

Ultima fase dei 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi: “Integrazione del cucciolo”

Bulldog rilassato con i suoi due padroni - 5 meravigliosi comandi di Bulldog francesi

Un ultimo aspetto, ma non per importanza, è l’integrazione del tuo cucciolo con il resto della famiglia. Non parliamo solo di persone, ma anche degli animali che erano presenti prima del cucciolo di Bulldog. Evita di proteggere troppo il cane da rumori o altre attività, perché non è necessario infatti, essi sono molto socievoli e amano stare in compagnia.

Lascia un commento