Bulldog americani e alito cattivo. Suggerimenti per rinfrescare l’alitosi

Proprio come quelli degli esseri umani, forse anche di più, i denti dei cani sono sempre sottoposti a un grande lavoro e all’attacco di germi e batteri. Parlando di Bulldog americani e alito cattivo, spesso il tuo bulldog si trova ad avere un accumulo di tartaro e placca, che può provocare diversi problemi.

In questo articolo capiremo da dove viene l’alitosi nei Bulldog Americani, e ti aiuteremo a trovare delle comode soluzioni per risolvere il problema. Infine ti insegneremo a capire quando è necessario portare il tuo amico peloso dal veterinario e quando no.

Bulldog americani e alito cattivo: perchè?

Bulldog americani e alito cattivo

Quando ti fai baciare dal tuo Bulldog americano, o quando semplicemente ti alita addosso, mandando un brutto odore, questo vuol dire che stiamo parlando un fenomeno che riguarda Bulldog americani e alito cattivo.

Stiamo parlando dell’alitosi, una condizione comune nei cani, ma che può durare molto a lungo se trascurata. Sicuramente la prima cosa da fare per risolvere un problema, è capire dove questo ha origine.

In realtà possono essere molte le cause che legano Bulldog Americani e alito cattivo. Vediamo comunque insieme quali sono le più conosciute.

Proprio come per gli esseri umani , avere una scarsa igiene orale può provocare un eccesso di tartaro sui denti che, a lungo andare, causa problemi dentali e quindi l’alitosi.

Ma il non lavare i denti al tuo bulldog americano potrebbe portare il problema da una semplice alitosi a rischio di soffrire di vari tipi di infezioni: virali, batteriche oppure fungine, su gengive o placca.

Se, però, non è questo il vostro caso e finora hai sempre curato l’igiene orale del tuo cane, potrebbe esserci una malattia alla base dell’alitosi. Bulldog Americani e alito cattivo possono essere strettamente legati a esofagite, infiammazione del tubo esofageo oppure problemi intestinali.

In questo caso è fondamentale consultare subito il veterinario, per capire se Bulldog Americani e alito cattivo sono un sintomo di un problema o se è semplicemente un falso allarme.

Ma può anche capitare che bulldog americano e alito cattivo siano correlati tra di loro a causa di una dieta non proprio adatta per i bisogni del tuo cane. Come per gli esseri umani, anche in questo caso un’alimentazione scorretta può provare provocare diversi tipi alitosi e a varie reazioni di eliminazione nello stomaco.

Bulldog americani e alito cattivo: i nostri suggerimenti

Bulldog americani e alito cattivo

Il più grande errore che puoi fare quando si parla di salute dei denti dei tuoi cani è trattarli come se fossero diversi da noi esseri umani. In realtà anche loro hanno bisogno i vasi lavare i denti e, una volta l’anno, necessitano anche di una pulizia dei denti approfondita.

Inoltre considera che alcuni tipi di cani, come il Bulldog americano, sono particolarmente soggetti a malattie paradontali. Questo avviene perché la conformazione della bocca provoca un sovraffollamento dei denti e quindi una certa difficoltà nel pulirli e una maggiore facilità nella formazione di batteri.

Proprio per questo motivo è fondamentale prendersi cura dei denti del tuo bulldog americano, per prevenire la formazione di tartaro. Il nostro consiglio è quello di spazzolare i suoi denti con uno spazzolino da denti o un polpastrello con un po’ di dentifricio per cani, che può quindi essere ingoiato dal tuo amico peloso.

Questo tipo di pulizia va eseguito almeno una volta a settimana ma, nel caso si sospettasse di una particolare patologia che leghi Bulldog americani e alito cattivo, è sempre meglio consultare il veterinario così da agire tempestivamente sul problema.

A questo punto, ecco qualche consiglio pratico per i Bulldog americani e l’alito cattivo. Alcuni li avrai sicuramente già provati, altri stanno invece più nuovi, noi ti consigliamo di comunque di provarli tutti finché non trovate quello più adatto a voi.

Sicuramente un buon de medio può essere utilizzato i bastoncini da masticare, grazie a cui il tuo Bulldog che potrà pulirsi i denti senza neanche accorgersene. La consistenza leggermente abrasiva fa attrito sui denti rimuovendo la placca e il tartaro in modo naturale, mentre lui potrà gustarsi una vera e propria prelibatezza.

In alternativa potresti utilizzare dei prodotti forniti dal veterinario, che sono un po’ più specifici e professionali, come alcuni dentifrici appositamente studiati per il tuo cane, o particolari liquidi per eliminare il tartaro.

Tecniche per spazzolare al meglio i denti del tuo bulldog americano

Quando si parla di bulldog americani e alito cattivo, abbiamo detto quanto è importante spazzolare i denti del proprio cane. Tuttavia sono molti i padroni ad essere un po’ scettici: tendiamo sempre a pensare che questa sia una pratica puramente tipica degli esseri umani, per cui temiamo che al nostro cane possa non piacere.

In realtà ti basterà provare a farlo una volta per accorgerti di quanto piacerà questa pratica al tuo amico peloso. In commercio, infatti, esistono molti dentifrici appositamente studiati per loro che, non solo aiutano ad eliminare la placca, ma sono anche molto gustosi.

Quando si tratta di igiene orale, è sempre meglio cercare di prevenire, piuttosto che doversi trovare a curare patologie più gravi. Per questo motivo ti consigliamo di eseguire queste operazioni sul tuo cane fin da cucciolo.

Ecco qui qualche consiglio per risolvere il problema di bulldog americani e alito cattivo, spazzolando correttamente i loro denti.

Prova a “giocare” un po’, rendendo il tutto più divertente per entrambi. Ad esempio potresti scegliere un dentifricio di un sapore che potrebbe piacergli e distrarlo con un giocattolo mentre gli lavi i denti.

Ricorda, poi, di non forzare mai il tuo amico peloso: lascia sempre che si adatti alla situazione prima di iniziare. Per questo motivo lascia che annusi il dentifricio, poi fagliene assaggiare un pochino, così potrai studiare le sue reazioni.

Se non ti sembra interessato o sembra addirittura preoccupato, cerca di lavorare per associare questa pratica a un’altra che adora. Se si fa spazzolare i denti, ad esempio, lo porterai a passeggio, e così via. In questo modo lo abituerai ad associare al lavare i denti, qualcosa di divertente.

Per quanto riguarda invece la tecnica vera e propria per spazzolare i denti, ricorda che dovrai comunque rompere la placca dei denti. Per questo motivo ti consigliamo di concentrarti sul